I 6 migliori consigli di masturbazione femminile

Raggiungere un orgasmo attraverso la masturbazione è ancora una sfida per molte donne. Questo può essere abbastanza frustrante quando tutto ciò che vuoi provare è quell’incredibile sensazione di liberazione. Dai un’occhiata a questi sei consigli sulla masturbazione ed esplora come puoi ottenere il massimo da essa!

Suggerimento 1: sii fiduciosa

La masturbazione è ancora un tabù. Molte donne si vergognano di masturbarsi e almeno il 55% delle donne preferisce non parlarne per niente. Tuttavia, la masturbazione è qualcosa di cui non dovresti vergognarti.

“Almeno il 55% delle donne preferisce non parlare per niente di masturbazione.”

Quasi tutti lo fanno ed è anche molto salutare. Aiuta con la depressione, rafforza i muscoli del pavimento pelvico e migliora il flusso sanguigno alla parte inferiore del corpo. Non appena sarai in grado di lasciar andare tutti i tuoi dubbi e la vergogna per la masturbazione, vedrai che soddisfarti diventerá molto più divertente!

Suggerimento 2: entra nell’umore giusto

Una donna generalmente non si eccita in un batter d’occhio. L’eccitazione ha bisogno di tempo per svilupparsi. Non iniziare subito con il tuo clitoride, poiché non avrà ancora molto effetto. Il tuo corpo ha bisogno di tempo per pompare il sangue nella tua vagina e stimolare i tuoi nervi.

Innanzitutto, “riscalda” il tuo corpo pensando a qualcosa di eccitante. Massaggia un’area come i tuoi capezzoli allo stesso tempo e scendi gradualmente verso il basso. Ti accorgerai da sola quando sarai abbastanza stimolata da fare il passo successivo, ma impiegherai almeno 10 o 20 minuti per riscaldare completamente il tuo corpo. Dopodiché, la masturbazione sarà migliore, più intensa.

Suggerimento 3: usa la tua fantasia, un libro o un film

I film porno realizzati per le donne stanno diventando sempre più popolari. Una storia erotica o una fantasia piccante possono davvero farti eccitare. Scoprirai che una storia, un film o una fantasia erotica possono davvero portarti “oltre il limite”!

Suggerimento 4: impara a conoscere il tuo corpo

Se non sai cosa ti piace, la masturbazione non sarà mai davvero un’esperienza piacevole. Esplora cosa ti eccita. Inizia dall’alto e lascia scorrere lentamente le mani sul corpo. Presta attenzione ai tuoi capezzoli, sono zone erogene importanti. Strofinali, strizzali delicatamente e scopri cosa ti fa sentire meglio.

“Muovi la punta delle dita sui fianchi, sul sedere e sull’interno delle cosce. Questo ti ecciterà sicuramente.”

Lascia che le tue mani scivolino più in basso, come se qualcun altro ti stesse toccando. Muovi la punta delle dita sui fianchi, sul sedere e sull’interno delle cosce. Questo ti ecciterà sicuramente. Prenditi tutto il tempo necessario per lasciare che le tue dita seguano questo “percorso”. Alla fine, i tuoi polpastrelli arriveranno alla tua vagina.

Suggerimento 5: prova a usare un vibratore

Usare un vibratore può essere un modo molto piacevole per soddisfarti e – siamo onesti – si occupa anche di parte del lavoro! Soprattutto se hai difficoltà a raggiungere un orgasmo o masturbarti con le dita in generale, un vibratore è probabilmente la cosa giusta per te. Ci sono innumerevoli modelli tra cui scegliere.

Vibratore ad aria compressa

I vibratori ad aria compressa sono diventati sempre più popolari negli ultimi anni. Questi giocattoli non usano l’aspirazione ma emettono invece onde di pressione d’aria che stimolano il tuo clitoride. E questo funziona molto bene per molte donne! Tutto quello che devi fare, è appoggiare la parte superiore sul tuo clitoride e il dispositivo farà il resto. Hai un budget limitato? Possiamo consigliare Satisfyer Pro 2. Sei in grado di spendere un po’ di più? Ti suggeriamo dunque di provare Womanizer Premium.

Vibratore “rabbit”

Il vibratore rabbit è probabilmente il vibratore più conosciuto sul mercato. Puoi inserirlo, ma ha anche uno stimolatore clitorideo in modo da poter godere di una doppia stimolazione. Sii consapevole di ciò che acquisti e non scegliere immediatamente un vibratore “rabbit” che ruota, schizza, s’illumina e spinge allo stesso tempo; probabilmente potrebbe essere troppo stimolante per te.

Consigliamo il vibratore EasyToys Lily che ha motori ben sistemati, è facile da pulire e ha una leggera curva per il tuo punto G. Un’alternativa leggermente più potente è Sway Vibes 2.0.

Un vibratore dalle intense vibrazioni

Se hai bisogno di molto aiuto per raggiungere un orgasmo, un vibratore Wand è la scelta migliore per te. Questi vibratori molto potenti sono stati originariamente progettati come massaggiatori per il collo, ma nel tempo hanno assunto un compito completamente diverso! Una delle migliori alternative è MyMagicWand, che fornisce vibrazioni molto intense. Sono disponibili diversi accessori intercambiabili in modo da poterlo usare come preferisci.

Un vibratore piccolo

Tuttavia, non tutte le donne vogliono un vibratore grande e potente. Se stai cercando un piccolo vibratore, un mini vibratore è una buona scelta. Per le donne con un budget più elevato, il We-vibe Tango è un ottimo mini vibratore che emette vibrazioni profonde, nonostante le sue dimensioni. Non hai molto da spendere? Il vibratore Lipstick del nostro marchio EasyToys è la scelta perfetta. Questo discreto mini vibratore si adatta perfettamente alla tua borsa, ha un fusto in silicone ed è ricaricabile. Puoi anche portarlo con te sotto la doccia o il bagno!

Tieni presente che i mini vibratori generalmente non vibrano così forte come i vibratori normali e grandi a causa delle loro dimensioni. Tuttavia, se non hai bisogno di molto per stimolarti, un piccolo vibratore farà al caso tuo.

Suggerimento 6: prova queste tecniche di masturbazione

Mentre a una donna piace uno sfregamento deciso, un’altra raggiunge il suo apice attraverso tocchi delicati e, anche se quest’ultimo sarà il caso della maggior parte delle donne, vorremmo condividere una serie di tecniche di masturbazione che puoi provare per scoprire cosa ti piace. Si consiglia di utilizzare un po’ di lubrificante o di liquido vaginale, in modo che il contatto sia più liscio e confortevole.

Stimolazione indiretta

Per alcune donne, il contatto diretto con il clitoride è così intenso che si sente a disagio. Se è così anche per te, puoi provare a masturbarti con le mutande indossate o con un cuscino tra le gambe. Strofina delicatamente le mutande con la mano piatta e fai pressione sul clitoride. Se vuoi provare il metodo con il cuscino, è meglio sdraiarti sulla pancia con il cuscino tra le gambe. Muovi i fianchi avanti e indietro in modo da creare attrito.

Il movimento delle forbici

Se riesci a tollerare una maggiore stimolazione, le forbici potrebbero essere una tecnica piacevole da provare. Crea una forma a forbice con l’indice e il medio e colloca le dita tra le labbra con il clitoride al centro. Ora spostati su e giù dall’alto verso il basso o da sinistra a destra. Puoi anche stringere leggermente le dita. In realtà non toccherai il tuo clitoride, ma sentirai sicuramente i movimenti.

Il movimento circolare

Il movimento circolare è probabilmente la tecnica più conosciuta. Allarga le labbra con una mano mentre ti masturbi con l’altra. Usa una o due dita. Ora fai movimenti circolari intorno al tuo clitoride. Si consiglia di utilizzare liquido vaginale, saliva o lubrificante. Quando sei abbastanza eccitata, puoi anche fare lo stesso movimento circolare direttamente sul tuo clitoride.

“Quando sei abbastanza eccitata, puoi anche fare lo stesso movimento circolare direttamente sul tuo clitoride.”

Tecnica del picchiettamento

Se hai bisogno di più stimoli di quelli che ottieni dalle tecniche sopra menzionate, puoi usare il metodo del picchiettamento. Fallo sempre con attenzione e lascia che il tuo clitoride si abitui ai tocchi. La tecnica del picchiettamento consiste nel picchiettare dolcemente e ritmicamente il clitoride, dandogli “colpi di piacere”. Puoi muovere il dito più velocemente mentre ti avvicini all’orgasmo

Massaggio del punto G

Non a tutte le donne piace solo stimolare il clitoride. Se sei una di quelle donne, puoi ottenere qualche azione in più con il tuo punto G. Massaggia le labbra e il clitoride con una mano mentre inserisci un dito con l’altra. A una profondità di circa 3-5 centimetri dallo stesso lato della pancia, sentirai un ispessimento dei tessuti. Questo è il tuo punto G ed è in realtà la “parte posteriore” del tuo clitoride. Il tuo clitoride non è solo all’esterno, ma continua all’interno. Se necessario, solleva leggermente i fianchi in modo da poter sentire meglio il punto G. Ora fai un gesto “vieni qua” o un movimento che implichi l’arricciatura del dito. Puoi anche fare pressione su di esso.

“A una profondità di circa 3-5 centimetri dallo stesso lato della pancia, sentirai un ispessimento dei tessuti. Questo è il tuo punto G ed è in realtà la parte posteriore del tuo clitoride.”

La cosa importante con tutte queste tecniche è che tu mantenga un ritmo costante senza fermarti, questo ti dà le migliori possibilità di avere un orgasmo. Ciascuna di queste tecniche deve comprendere anche l’area intorno alla tua vagina; potresti voler massaggiare occasionalmente l’interno delle cosce, le labbra, i capezzoli e, se ti piace, il sedere e l’ano.

Hai qualche domanda su questi consigli sulla masturbazione o hai qualche buon consiglio? Faccelo sapere in un commento qui sotto!

Rispondi o fai la tua domanda

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Invia commento

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Tags